La luce non da rilievo alle cose

Un pomeriggio piatto. La luce non da rilievo alle cose che in lei annegano. Mi piace perché mi lascia raccolto, non mi urta. E le idee che mi vengono alla mente presto smorzate, stemperate. Arrivano, si perdono, taluna resta, rimbalzando per poi trovare il suo posto in un angolo, racchiusa. Racchiusa e persa in quella pigrizia che mi fa assaporare il niente, il non pensare.
Una musica di sottofondo accende le emozioni e a tratti tutto sembra ricominciare. Per poco. Per poi assopirsi di nuovo.
E la storia a mostrare i suoi limiti. Nessuna vita del passato é realmente presente: solo nel ricordo. Ma per chi non c’é più il ricordo non esiste. Il valore degli anni che restano é qui, tutto qui.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: